.: Polvere di vento :.

Questo Blog non crede ai figli di puttana che ci governano

Le Mie Citazioni

leave a comment »

hermann-hesse.jpg “In realtà queste non sono crudeltà. Un uomo del medioevo avrebbe orrore dello stile di tutta la nostra vita moderna e lo chiamerebbe, peggio che crudele, spaventevole e barbaro. Ogni epoca e civiltà, ogni costume e tradizione hanno il loro stile, hanno le tenerezze e le durezze, le bellezze e le crudeltà che loro si confanno, considerano ovvie certe sofferenze, accettano con pazienza certi mali. Sofferenza vera, inferno diventa la vita umana solo quando due epoche, due civiltà, due religioni s’intersecano.” Herman Hesse

gandhi_sepia1187468258.jpg“Dato che non penseremo mai nello stesso modo e vedremo la verità per frammenti e da diversi angoli di visuale, la regola della nostra condotta è la tolleranza reciproca. La coscienza non è la stessa per tutti. Quindi, mentre essa rappresenta una buona guida per la condotta individuale, l’imposizione di questa condotta a tutti sarebbe un’insopportabile interferenza nella libertà di coscienza.” Gandhi

“Scopri chi sei e non avere paura di esserlo”

spinoza-4.jpg“E’ dell’uomo desiderare che anche gli altri gioiscano del bene di cui noi godiamo, non di costringere gli altri a vivere secondo il nostro modo di pensare” Baruch Spinoza

cecov1.jpg“Non permettere alla lingua di oltrepassare il pensiero” Anton Cecov

franz_kafka.jpg“Se il libro che stiamo leggendo non ci sveglia come un pugno che ci martelli sul cranio perchè dunque lo leggiamo? Buon Dio, saremmo felici anche se non avessimo dei libri, e quei libri che ci rendono felici potremmo, a rigore, scriverli da noi, ma ciò di cui abbiamo bisogno sono quei libri che ci piombano addosso come la sfortuna, che ci perturbano profondamente come la morte di qualcuno che amiamo più di noi stessi, come un suicidio. Un libro deve essere una picozza per rompere il mare di ghiaccio che è dentro di noi”Franz Kafka

saintexupery1.jpg“Addio – disse la volpe – ecco il mio segreto. E’ molto semplice: non si vede bene che con il cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi. – L’essenziale è invisibile agli occhi – ripetè il piccolo principe, per ricordarselo – E’ il tempo che tu hai perduto per la tua rosa che ha fatto la tua rosa così importante. Se qualcuno ama un fiore di cui esiste un solo esemplare in milioni e milioni di stelle, questo basta a farlo felice quando lo guarda. E lui si dice: il mio fiore è là in qualche luogo. Ma se la pecora mangia il fiore, è come se per lui tutto a un tratto, tutte le stelle si spegnessero! E non è importante questo?” Antoine De Saint Exupery

william_shakespeare.jpg“Non c’è nulla di più comune del desiderio di essere importanti” William Shakespeare

Written by tmonk

14 dicembre 2007 a 10:04 am

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: