.: Polvere di vento :.

Questo Blog non crede ai figli di puttana che ci governano

My Casalingh Cineforum parte1

with 4 comments

300.jpg

Oggi per la serie riposiamoci dagli esami davanti all’ennesimo film, preparata la poltrona deputata alle mie visioni private ho messo su 300. Motivi che hanno portato alla scelta:

1. Tutti quelli che conosco più o meno l’hanno visto, chi gli schifa, chi lo ritiene un capolavoro, chi come me non sa mai cosa dire perchè non l’ha visto.

2. Il trailer mi aveva impressionato da subito, in senso assolutamente negativo, il che spesso è garanzia di un film interessante.

Comunque preparata la mia postazione ho passato un paio d’ore davanti allo schermo, non prima però di aver vestito gli occhialetti da critico. Ora c’è da dire che la mia attitudine critica è piuttosto accomodante e che, oltretutto, dopo avere passato l’esame di informatica, avrei rivisto anche la serie completa dell’Ape Maia. Tralasciando queste amenità di contorno devo dire che il film mi ha piacevolmente stupito.

Prima di tutto la fotografia. Vorrei stringere la mano al visionario che è riuscito a fare un film perfettamente realistico con dei colori a dir poco assurdi. Detto questo, esclusi i commenti familiari

Oh guarda ho visto il trailer e non mi ispira per niente” mia sorella

“Uh, che film violento! No no non mi convince” mia madre

neppure troppo lontani dalla realtà perchè in effetti la seconda parte del film è decisamente sanguinolenta (non basta la locandina a dimostrarlo?). La parte che mi interessa però è più la prima, che ha un che di estremamente poetico, per quanto non abbia mai capito che cosa significa questa frase. Datemi pure del blasfemo ma tra una scena con l’oracolo che a me ricorda tanto la pittura della Cappella Sistina

300-oracolo.jpg

e giochi di ombre che, scusate i miei trascorsi classici, mi sanno un po’ di “Ronda Di Notte” e un po’ di Caravaggio

300-2.png

ma forse anche un po’ di certe grafiche alla Age Of Empires, devo dire di essermi abbastanza perso a guardare, più che a seguire una trama che conoscevo già (la mia prof di greco gioirebbe di questo). La seconda parte del film invece, quella più prettamente legata alla vicenda, a mio parere è un po’ troppo “LOTR oriented”, anche se, a difesa degli autori, bisogna dire che certe soluzioni (es: la differenza tra i due mondi contrapposti, lussuriaVSmachismo, perfezioneVSdeformità) sono indubbiamente interessanti.

E’ MEGLIO DI L’allenatore nel pallone II

E’ PEGGIO DI Into The Wild

Written by tmonk

8 febbraio 2008 a 10:13 am

Pubblicato su Film

Tagged with , ,

4 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Wow!!! devo dire che come analisi critica cinematografica non te la cavi affatto male!!!
    Mi hai fatto venire voglia di vederlo!!!
    Mio caro Mulo preparati a scaricare =)!!!

    That God taxi driver!

    Elia

    10 febbraio 2008 at 2:08 pm

  2. Grazie dei complimenti! Leccaculismo a parte mio caro Leli se vuoi te lo passo io così ci metti meno…That God Taxi Driver…

    T-Monk

    10 febbraio 2008 at 2:26 pm

  3. A ME NN HAI CHIESTO NIENTE..L’AVEVO VISTO 6 MESI FA…E MI ERA PIACIUTO ABBASTANZA A PARTE LE BATTAGLIE KE NN FINISCONO PIU…CIAO CARO CRITICO UN BACIO

    SIL

    11 febbraio 2008 at 10:25 pm

  4. si beh in effetti forse non ho chiesto proprio a tutti…ehm…va beh dai…cmq condivido, ma essendo quella storia più di tanto non potevano essere corte. E’ più interessante la parte ambientata a Sparta, il resto è un po’ trito…

    T-Monk

    11 febbraio 2008 at 10:48 pm


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: