.: Polvere di vento :.

Questo Blog non crede ai figli di puttana che ci governano

Lo Studente vs Il Fottuto Stronzo

leave a comment »

caffe.jpg

Lo sento. E’ il delirio. Si sta avvicinando il sordido figlio di buonadonna. E’ là che si destreggia, tra un volume di Herman Hesse e il mio libro di sociologia. Si insinua beffardo, insinua che crollerò sulla tastiera, risvegliandomi domani con un po’ di bava che cola su F3 e un testo di 500 pagine con scritto n-volte g, g, e ancora g, perchè è su quel tasto che sarò crollato. Quanto poco mi conosci sonno. Ancora non sai che la motivazione, per quanto indottami da uno struttura dall’alto potere coercitivo, rende evidenti in me norme la cui contravvenzione prevederebbe un’elevata sanzionabilità. Tu schieri sogni, o notti vuote, io rispondo a colpi di caffè. Leggo nei fondi che tu, bastardo, infido scherano di chi mi vuole assopito, non hai speranza di vincere. Ritirati, torna a chetarti, in attesa che decida che puoi raggiungermi. Se nel frattempo incontrate per strada Harry Potter, mandate Harry Potter e i suoi doni della morte a fare in culo, scusate, c***.

They say sleep is the cousin’ of death
So my eyes wide open cuz a dream is kin to ya last breath

 

Written by tmonk

18 gennaio 2008 a 1:34 am

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: